La Svezia consuma il 20% della produzione mondiale di pellet

La decisione dell’UE di utilizzare un minimo del 20% di energie rinnovabili entro il 2020, ha portato un rapido aumento della produzione di pellet di legno in Europa. La Svezia, la Germania, la Danimarca e il Regno Unito sono i Paesi in cui è pronosticata esserci la più veloce crescita dei consumi nei prossimi 10 anni.

La domanda di pellet di legno e gli investimenti in impianti a pellet continuano a crescere nonostante la crisi finanziaria globale e dei mercati creditizi. In alcuni paesi, l’attuale rallentamento dell’economia ha effettivamente avuto un effetto positivo sul settore della biomassa, perché i politici hanno spesso favorito la bioenergia e progetti di riscaldamento a pellet governativo finanziando pacchetti di stimolo economico.

La Svezia è attualmente il più grande consumatore di pellet di legno di tutto il mondo, consumando oltre il 20% della produzione mondiale di pellet di legno. Al fine di soddisfare la domanda di un mercato in rapida crescita, il paese ha prodotto quasi 1,6 milioni di tonnellate nell’ultimo anno e ha importato una quota importate di 300.000 tonnellate principalmente da altri paesi in Europa, ma anche dal Canada.

Non ci sono segnali di rallentamento e la crescita annuale della domanda di pellet di legno dovrebbe attestarsi tra l’8% e il 10% nei prossimi anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *