Edizione 2014 di Progetto Fuoco a Verona

Già positivi a pochi giorni dall’apertura i numeri di Progetto Fuoco, a Verona dal 19 al 23 febbraio. La fieraleader mondiale del settore, con  circa 653 espositori, il 33% esteri provenienti da 36 Paesi, registra un incremento di oltre il  20%  dei partecipanti rispetto all’edizione 2012. Aumenta anche il numero dei Padiglioni impegnati, ben 6 oltre le aree esterne, mentre la superficie espositiva sale a  85.000 m².

Progetto Fuoco metterà in mostra oltre 2000 caminetti e stufe di cui 250 saranno accesi e funzionanti grazie allo speciale impianto d’aspirazione attivo in quattro padiglioni.  I padiglioni 2 e 3 ospiteranno l’area PF Technologie, orientata allo sviluppo di un mercato che si colloca all’interno della filiera legno-energia.Per l’edizione 2014 di Progetto Fuoco hanno già confermato la loro presenza un gran numero dioperatori professionali, progettisti, tecnici e imprenditori attesi da tutta Europa e da diversi Paesi extra-europei a cui si sono aggiunti i rappresentanti di Giappone, Cina, USA, Argentina, paesi divenuti sensibili all’utilizzo delle energie alternative. Si preannunciano numerosi anche iconsumatori finali, interessati a stufe e camini e alle alternative offerte dal legno e dai suoi derivati, combustibili rinnovabili, puliti ed economici, ancora più appetibili in un momento in cui la crisi unita ai costi dei combustibili mette in difficoltà gli italiani.

Nei cinque giorni di fiera, Progetto Fuoco ha programmato un ricco calendario di convegni,meeting tecnici e d’aggiornamento professionale organizzati da Piemmeti Spa con la collaborazione di AIEL, Partner Tecnico della mostra, Università, GSE, CTI, ANFUS, Associazioni, aziende e riviste di settore quali Largo Consumo, Rugiada Point, Sherwood, Flortecnica ed altre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *